L’Unifg in Norvegia per un confronto scientifico internazionale su innovazione didattica e Digital Design

Programma Erasmus + - Blended Intensive Program (BIP)

Unifg e UiT - foto di gruppo
Sara Perrella

Dall’8 al 12 maggio 2023 una delegazione Unifg, composta da dottorandi, ricercatori, docenti e personale tecnico-amministrativo, con il coordinamento della Prof.ssa Giusi Toto e del Learning Science Hub, si è recata a Tromsø – Norvegia, presso la Arctic University of Norway (UiT).

Il visiting, che rientra nell’ambito del Blended Intensive Program (BIP)- Erasmus +, ha permesso un proficuo confronto internazionale sui temi delle tecnologie digitali e del cyberbullismo, attraverso seminari tematici, workshop e visite guidate ai laboratori della Arctic University of Norway (UiT).

Il progetto Erasmus + mira a creare una partnership a lungo termine tra le Università di Foggia (Unifg), Tromsø (UiT) e Cracovia (JU), in particolare nell’ambito dell’innovazione didattica digitale.

L'Università Foggia, partner proponente e promotore del progetto, attraverso il Learning Science Hub (LSh) del Dipartimento di Studi Umanistici, sta sviluppando diversi filoni di ricerca che riguardano, in particolare, Gamification e Serious Game (SG), edutainment, digital innovation e design learning.

In linea con il progetto, L’Università di Cracovia (JU) ha proposto delle lezioni online del Prof. Lukasz Tomczyk con focus specifico su competenze digitali e utilizzo dello smartphone.

La scelta della UiT come partner e sede del visiting, deriva dalla grandissima esperienza di quest’ultima sui temi dell'apprendimento attraverso i media digitali e della formazione insegnanti della Early Childhood Education (ECE).

“Creare partnership internazionali risulta fondamentale per la ricerca in ambito didattico e per la nostra Università.” - ha dichiarato la Prof.ssa Giusi Toto, coordinatrice del Learning Science Hub – “Anche con l’Università di Tromsø, come già avvenuto a settembre con l’Università di Turku – Finlandia, abbiamo siglato importanti accordi di collaborazione per i prossimi anni, che vedranno coinvolti, in particolare, dottorandi e ricercatori. Il confronto scientifico con altre eccellenze, ci consente di migliorare e far conoscere tutte le interessanti realtà dell’ateneo negli ambiti della didattica e della ricerca, oltre a incentivare la visibilità dell’Unifg nel contesto internazionale. Intanto, ci prepariamo ad accogliere i colleghi della UiT che hanno già accettato con entusiasmo l’invito ad un visiting presso il nostro ateneo.”

Il periodo di visita ha previsto un fitto programma di incontri e visite presso i laboratori e le strutture dell’Università norvegese.

Il gruppo di ricerca della UiT, coordinato dal Prof. Steinar Thorvaldsen e dalla Prof.ssa Siri Sollied Madsen ha proposto degli incontri seminariali riguardanti le ultime ricerche sulla valutazione degli effetti post-pandemia dei media digitali e sulla formazione cross-mediale degli insegnanti.

Come ospite speciale è intervenuta Paulina Martinkova, University of Aberdeen – Scozia, presentando una ricerca sulla accessible education per le disabilità sensoriali, in particolare per l'ipovisione.

I docenti e i dottorandi Unifg hanno presentato i progetti di ricerca in corso in ambito psicologico e motorio, con focus sulle nuove tecnologie e alcuni prototipi di sviluppo sui Serious Game.

Particolarmente interessanti sono state le visite ai “Future Labs“ della UiT, che hanno previsto anche la sperimentazione di un Nautic Simulator.

Programma delle attività didattiche

visita il sito di unifg

PIÙ RECENTI

visita il sito di unifg

Ti interessa anche